Un blog sulle bibite gassate, dalle più comuni alle più introvabili.

 
 


 
Da non perdere
 

Perché il Bibitaro?

Ve lo spiega il comunicato stampa del 06/05/2014

Questo è il comunicato stampa del lancio di Bibitaro.it. Come avrete capito, parla di bibite.

Chiarito l’argomento del sito, probabilmente vi interesserà sapere perché qualcuno si metta in testa l’idea di creare un sito sulle bibite, piuttosto che come venga sviluppato un blog del genere, o ancora chi sia il responsabile di tutto ciò.

Sempre che stiate ancora leggendo.

PERCHÉ - Bibitaro.it nasce per colmare un vuoto nel panorama del “food blogging” italiano. Ma non si pensi ad una operazione nata a tavolino, perché Bibitaro.it è frutto della passione di una famiglia che si diletta a trattare alcune bibite come fossero vini pregiati, evidenziandone pregi e difetti nel dettaglio. Per completezza di informazione, il cognome che portano è “De Val”. Ma se non vi dice niente è normale.

CHI – I contenuti del sito sono creati a partire delle esperienze e “analisi” di questa famiglia, mentre la realizzazione del sito e l’impostazione della strategia di comunicazione sono a cura dell’agenzia The Content, un team di professionisti con oltre dieci anni di esperienza in ambito di editoria web.

COME – Con cinque bicchieri e una bottiglia che contenga qualcosa di frizzante. Ok, a parte l’acqua. Nascono così le recensioni di Bibitaro.it, dopo un breve dibattito a tavola sulle proprietà della bibita, divise in quattro fattori principali (gusto, bollicine, longevità ed estetica) votati separatamente e la cui media costituisce il voto finale. Queste le fondamenta del sito, corredato anche da un blog dove i giovani De Val condividono le scoperte di nuove bevande o si cimentano in considerazioni riguardo curiosità o usi delle bibite.

Bibitaro.it ha l’intento di attirare un’audience vasta grazie a un registro che spazia dall’analisi seria a toni più leggeri per incanalarla verso i propri canali social, dove un pubblico di appassionati potrà confrontarsi su pregi e difetti dei prodotti. Il forum Discutere.it, che annovera oltre 14.000 utenti e 10 anni di presenza sul web, sarà di supporto alle più note piattaforme Facebook e Twitter.

Il sito dovrebbe dunque suscitare l’attenzione dei produttori interessati ad ottenere visibilità e feedback per le proprie bibite. Ma non cadremo nell’ovvietà dicendo che è un’occasione da cogliere.

MISSION – Catturare l’interesse del pubblico per promuovere la qualità, instillare maggiore consapevolezza nei consumatori. Questo sebbene i fondatori del sito dicano che la vera mission sia “provarle tutte”.

CIBUS 2014 – Un infiltrato di Bibitaro.it si aggirerà per gli stand di CIBUS 2014, il 17° Salone internazionale dell’alimentazione, nella speranza che gli espositori di bibite offrano degli assaggi.

SOCIAL – Bibitaro.it è presente su Facebook e Twitter.