Un blog sulle bibite gassate, dalle più comuni alle più introvabili.

 
 


 
Da non perdere
 

Guida alle recensioni

Le recensioni seguono un format studiato per dare uniformità ed evitare eccessive complicazioni. Verranno prese in esame tutte le diverse tipologie di bibite, evitando tuttavia di soffermarsi sui diversi formati disponibili (che verranno eventualmente descritti o citati all’interno della recensione del caso). I cultori sanno bene che una diversa conservazione (plastica, vetro e lattina) comporta un gusto diverso. Non potevamo, come potrete ben immaginare, fare una recensione per ogni formato e ogni materiale di imbottigliamento.

Ciò detto, ogni recensione prevede quattro fattori di giudizio: gusto, bollicine, longevità ed estetica.

Il gusto tiene in considerazione il giusto equilibrio tra i diversi elementi costituenti la bibita (acidità, dolcezza, aromi) sia all’apertura che nell’arco delle 24 ore.

Le bollicine indicano l’appropriatezza della quantità di bollicine, appunto, rispetto al gusto. Ci sono bibite troppo frizzanti e bibite troppo “ferme”, ma non si tratta di un valore assoluto. Per ogni bibita c’è la giusta quantità di frizzantezza per esaltare al meglio i sapori.
Questo voto indica quanto, secondo noi, è adeguata la quantità di bollicine. Inoltre viene considerata anche la qualità: una bibita che si sgasa troppo rapidamente riceverà un voto basso.

La longevità prende in considerazione complessivamente i fattori di gusto e bollicine nell’arco delle 24 ore: se la bibita si sgasa rapidamente e/o il gusto cambia sensibilmente, si avrà un voto basso. In altre occasioni invece la longevità può premiare quelle bibite che risultano più gradevoli a distanza dall’apertura. Qualora la bibita sia disponibile solo per formati, come la lattina, che rendono impossibile questa valutazione, si applicherà il 6 politico. Siamo consapevoli che questo può influire sul voto finale, stiamo studiando soluzioni in merito.

L’estetica, infine, prevede la valutazione del “look” del contenitore, perchè naturalmente anche l’occhio vuole la sua parte.

La media dei singoli voti dà evidentemente il voto finale.

Per ogni recensione è presente anche una scheda indicante una serie di caratteristiche “tecniche” del prodotto: i formati in cui è disponibile, il produttore, gli ingredienti, nonchè alcune specificità (zuccherata, dolcificata, con aggiunta di caffeina o meno).

Infine, dopo il corpo vero e proprio della recensione, è presente un’opinione sommaria, breve e naturalmente insindacabile, chiamata “Il giudizio del vecchio