Un blog sulle bibite gassate, dalle più comuni alle più introvabili.

 
 


 
Da non perdere
 

 
0
Pubblicato da Francesco De Val il 21 Gennaio 2020 in Blog
 
 

Coca-Cola non lascia l’Italia, il problema è in Sicilia

Tutti a bordo

In questi giorni tutte le testate stanno annunciando che la Coca-Cola starebbe per lasciare l’Italia. Il Bibitaro si deve allora inventare debunker.

La notizia è falsa, ecco perché:

La Coca-Cola commercializzata in Italia viene prodotta e imbottigliata in diversi stabilimenti in tutto il paese che sono di proprietà della Coca-Cola Hellenic Bottling Company S.A. (con sede in Svizzera), controllata della The Coca-Cola Company.

Questi stabilimenti restano. Allora di cosa si parla in questi giorni?

Il caso riguarda la Sicilia, unica regione nella quale è un’azienda privata, la Sibeg, a produrre e imbottigliare la Coca-Cola (ma non solo), da oltre 50 anni.

Cosa è successo? A causa delle nuove Sugar Tax e Plastic Tax, la Sibeg ha deciso di delocalizzare in Albania parte delle attività di produzione e imbottigliamento. Gli impianti in Sicilia non saranno tuttavia chiusi: è infatti prevista “solo” una riduzione di oltre il 50% del personale impiegato dalla Sibeg in Italia (da 355 a 151).

Sicuramente una grave perdita per l’economia della regione, ma nulla di tutto questo si configura come un abbandono del paese. Inoltre è chiaro che anche se la produzione sarà delocalizzata almeno in parte all’estero, la Coca-Cola continuerà ad essere distribuita in tutto il paese, Sicilia compresa.

Ricapitolando:

  • Gli stabilimenti di proprietà della Coca-Cola rimangono in Italia;
  • L’azienda (Sibeg) che produce Coca-Cola per la Sicilia non chiude né lascia l’Italia;
  • Parte delle attività della Sibeg saranno delocalizzate in Albania a causa della Sugar Tax e della Plastic Tax.

 

 


Francesco De Val

 


Loading Facebook Comments ...

0 Comments



Be the first to comment!


You must log in to post a comment