Un blog sulle bibite gassate, dalle più comuni alle più introvabili.

 
 


Soft Mirto Drink

 
Soft Mirto Drink (anteprima)
Soft Mirto Drink (anteprima)
Soft Mirto Drink (anteprima)

 
Overview
 

Formati:: 0.33
 
Produttore:: PROMEDIA Company (Special-Drink.com)
 
Specificità:
 
Gusto
8.0


 
Bollicine
7.0


 
Longevità
6.0


 
Estetica
7.0


 
Total Score
7.0
7/ 10


User Rating
4 total ratings

 

Pro


Nuova, particolare, l'unica al mirto

Contro


Il font dell'etichetta!


0
Posted 2 aprile 2014 by

Full content

 
Soft Mirto Drink – Un buon aperitivo
Soft Mirto Drink - Lattina 0.33 L

Soft Mirto Drink

Stavo bighellonando all’interno dell’AutoGrill della Scaligera quando ho sentito l’iPhone segnalarmi una nuova e-mail. Da triste stakanovista 2.0 ho immediatamente controllato, temendo rogne e trovandomi invece di fronte ad una gradita sorpresa: la prima richiesta di recensione sul Bibitaro da parte di un produttore, in questo caso Special Drink, creatore appunto di “Soft Mirto Drink“. Ci hanno chiesto se volevamo dei campioni della bibita, come se fosse davvero necessario chiederlo.

Questo comunque risponde alla vostra domanda: “Ma dove cazzo l’hai trovata?“.

A parte che la potete comprare direttamente sul sito Special Drink.

Soft Mirto Drink – Gusto

La domanda che tutti mi hanno fatto e che ci ponevamo anche noi è stata: “Ma è troppo dolce?“. Ora, ci arrivo alla bibita lo giuro, ma non è strano che tutti assumano pregiudizievolmente che una bibita al mirto debba necessariamente essere fatta male? C’è troppo scetticismo in questo paese.

Dagli dunque torto, agli indipendentisti sardi.

Non è troppo dolce! Anzi, l’abbiamo trovata perfettamente equilibrata da questo punto di vista. All’impatto non ti avvolge quel senso di acqua sporca zuccherata che hai in bevande “al gusto di”, questa bibita sa veramente di mirto, e ti rimane in bocca il sapore della bacca mescolato a un punto di dolce. Qualora volessimo paragonarla alle bibite più propriamente commerciali dovremmo darle un 7, ma visto e considerato che si tratta di un tentativo coraggioso di introdurre nel mercato un prodotto diverso, particolare, locale, abbiamo ritenuto doveroso premiarlo. Non lo berrete pasteggiando, è chiaro, ma se volete una alternativa agli aperitivi analcolici da proporre ai vostri commensali qui abbiamo un buon candidato.

Approva anche il vecchio, che come potrete immaginare era piuttosto scettico all’inizio, ma si è poi convinto e ha ermeticamente espresso il suo giudizio: “Buono.” (immaginate un compiaciuto sorriso di accompagnamento). Se dovessi basare queste recensioni sulle sue verbalizzazioni sarei nei guai.

Soft Mirto Drink – Bollicine

A mio parere l’operato in questo caso non era difficile. Nel senso, questa bibita dipende essenzialmente dal gusto. Azzeccato il primo fattore, per il resto basta stare in botta e non fare stupidaggini. Le bollicine sono, secondo il giudizio della maggioranza, adeguate. Nicola ci tiene a precisare che ne avrebbe volute di più. Comunque non è scialba nè troppo carica di anidride carbonica, è giusta.

Soft Mirto Drink – Estetica

La grafica della lattina è sicuramente gradevole, la bandiera della Sardegna è un dettaglio molto gradito, però si può fare di meglio. Personalmente non mi entusiasma il font delle scritte in bianco, che ricorda pericolosamente il Comic Sans, mentre il logo è piaciuto a tutti. Simpatica l’idea di inserire nell’etichetta anche dei suggerimenti d’uso per farne dei cocktail, sembra si presti bene, ma non abbiamo testato.

Soft Mirto Drink – Conclusioni

Siamo stati felici di provare una bibita “su richiesta”, ed è certamente stato un sollievo scoprire che è effettivamente una bevanda valida, vi immaginate la difficoltà nel dover scrivere una stroncatura in questo caso? Evidentemente, e giustamente, si sono proposti perché erano piuttosto certi di trovare un responso positivo.

Speriamo di trovare presto il Soft Mirto Drink nei negozi. Anzi, ora che ci penso, mi faccio l’appunto di risentire il produttore per un’intervista e scoprire dove è venduta al dettaglio. Non è una novità, per la famiglia del Bibitaro.


Francesco De Val

 


Loading Facebook Comments ...

0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response

(required)